Unternehmen - Processe - Reengineering  
Unternehmen - Processe - Reengineering
RE: E-marketplace e distretti industirlai
geschrieben von: Giancarlo Corò (IP gespeichert)
Datum: 12. December 2006 16:03

1) Problema della convergenza di più imprese distrettuali attorno ad un unico progetto, legati alla cultura tipica delle imprese che costituiscono il distretto e ai problemi di governance dello stesso.
Vi è dunque la necessità di trovare dei soggetti aggregatori, ma la mia ulteriore domanda è: ritenete che questo ruolo possa essere interpretato unicamente da associazioni locali ed enti pubblici? A mio parere le realtà diverse riscontrabili nei distretti, portano a ritenere che a seconda dei casi possano esserci altri attori che possano giocare questo ruolo di aggregatore più efficacemente.

I soggetti aggregatori possono venire meglio definiti "trust interface": la loro natura non è pubblica ma tipicamente "associativa", non nel senso di essere parte di associazioni di rappresentanza tradizionali (artigiani, industriali, ..) quanto di capacità di associare e fare cooperare più imprese ad uno scopo (progetto) comune. In realtà, i TIGER (Trust Interface for Generative Enterprise Relationships: acronimo di un progetto UE coordinato da Paolo Gurisatti: p.gurisatti@vi.nettuno.it) svolgono al meglio la loro funzione quando riescono ad associare gruppi di imprese, evitando di cadere nella trappola delle decisioni congiunte. Ad esempio, Il Terminal Ferroviari Domegliara-Valpolicella (Marmo) è un ottimo esempio di Tiger; così come il Museo dello Scarpone di Montebelluna, oppure l'Acrib della Riviera del Brenta. Unitec potrebbe candidarsi a svolgere questa funzione, anche se ciò richiede un accreditamento fiduciario con le imprese del distretto, che deve passare attraverso imprenditori o centri di servizio locali.

2) Il ruolo dei vantaggi competitivi "marshalliani". La risposta del Prof. Corò illustra chiaramente il ruolo fondamentale che le conoscenze tacite e il know how tipico delle zone distrettuali hanno e potranno avere nel prossimo futuro. E' evidente che un simile patrimonio conoscitivo sia una ricchezza che l'utilizzo delle nuove tecnologie deve unicamente valorizzare, un concetto che anche il Prof. Micelli e la Prof. Di Maria hanno portato avanti in termini di vertical community e knowledge management territoriale. Limitando però il discorso a quelli che sono gli strumenti di E-commerce B2B, e in particolare agli E-Marketplace, possono veramente questi vantaggi competitivi essere una leva su cui insistere per la loro implementazione nei distretti?

Con Marino ci capiamo perfettamente. E condivido anch'io la sua opinione sull'impatto delle tecnologie di rete nella virtualizzazione dei contesti di relazione. Alla fine, il distretto attuale è destinato a cambiare pelle: pur mantenendo un nucleo territoriale di competenze sociali distintive di natura tecnica e relazionale, le imprese del distretto dovranno aprirsi sempre più ad un mondo di scambi e comunicazioni non-territoriali, che è condizione per valorizzare gli elevati costi affondati del patrimonio di conoscenze creative locali (direi post-marshalliane). Mi rimangono dei dubbi sugli e-marketplace, almeno così come sono stati concepiti finora: bisogna però dare un po' di tempo sia all'offerta che alla domanda per organizzarsi meglio.



Thema Gelesen geschrieben von geschrieben
E-marketplace e distretti industirlai 3111 Zanaboni Carlo 04.12.06 15:49
     RE: E-marketplace e distretti industirlai 1933 marino 04.12.06 16:42
     RE: E-marketplace e distretti industirlai 1826 Zanaboni Carlo 05.12.06 11:05
        RE: E-marketplace e distretti industirlai 1866 Marino 05.12.06 19:05
        RE: E-marketplace e distretti industirlai 2010 Giancarlo Corò 07.12.06 19:38
     RE: E-marketplace e distretti industirlai 1996 Giancarlo Corò 05.12.06 19:10
     RE: E-marketplace e distretti industirlai 2009 Marino 09.12.06 10:30
     RE: E-marketplace e distretti industirlai 1966 Carlo Zanaboni 09.12.06 17:57
        RE: E-marketplace e distretti industirlai 1873 Giancarlo Corò 12.12.06 16:03
     RE: E-marketplace e distretti industirlai 1859 Carlo Zanaboni 13.12.06 15:02
        RE: E-marketplace e distretti industirlai 1932 Giancarlo Corò 16.12.06 20:00
     RE: E-marketplace e distretti industirlai 1947 Carlo Zanaboni 17.12.06 13:14
     dal distretto industriale al distretto digitale 1912 marzia 23.02.06 20:03
     dal distretto industriale al distretto digitale 1845 marzia 23.02.06 20:03


In diesem Forum dürfen nur registrierte Benutzer schreiben. Bitte melde Dich an.