CAPITOLO III Lavorare con Powersim Studio: introduzione all'utilizzo del software tramite un esempio pratico.

3.17 Influenza della domanda attesa sulla produzione e sull'inventario desiderato

Quello che resta da fare per questo modello è mostrare come "Expected Demand" influenza "Production" e "Desired Inventory".
Ciò viene fatto attraverso due links che vanno da "Expected Demand" a "Production" e "Desired Inventory".
La produzione serve per coprire l'inventario desiderato e dovrebbe riflettere sempre la domanda aspettata.
Si aggiunge, quindi, semplicemente "Expected Demand" all'equazione della produzione.

  1. Aprire la finestra di definizione di "Production";
  2. Ridefinire l'equazione in questo modo: 'Expected Demand'+('Desired Inventory'-'Inventory')/'Time to Correct Inventory
Si sa anche, dalle informazioni date, che l'inventario che la società vuole mantenere dovrebbe coprire quattro settimane di domanda attesa. Per riformulare l'equazione per "Desired Inventory" c'è bisogno di una costante che rappresenti un multiplo di "Expected Demand".
Si nomina questa costante "Inventory Coverage" che va collegata alla variabile "Desired Inventory".
Desired Inventory va quindi ridefinita con l'equazione:
'Expected Demand' * 'Inventory Coverage'

La figura 3.15 mostra il modello finito:
Figura 3.15- Modello finito. Expected Demand' è connesso a 'Production' e 'Desired Inventory', ed è tenuto in conto quando è deciso il livello di produzione.


3.18 Confrontare domanda e produzione in un grafico di tempo

Per rendere la simulazione del modello più efficace sia ai fini pratici che visivi Powersim consente di creare diagrammi utili per presentare i risultati.
  1. Cliccare Time series control sulla barra degli strumenti e posizionare il grafico su uno spazio vuoto del foglio di lavoro;apparirà un grafico di tempo vuoto;
  2. Per inserire le variabili nel grafico cliccare sull'icona Variable tree. Sulla sinistra del diagramma appariranno tutte le variabili.
  3. Trascinare la variabile "Expected Demand" nel grafico in cui istantaneamente apparirà;
  4. Nello stesso modo trascinare nel grafico "Production" e "Order Rate".
Eseguendo la simulazione si otterrà il risultato di figura 3.16:
Figura 3.16- Il comportamento di 'Expected Demand', 'Order Rate', e 'Production' nella simulazione. L'incremento degli ordini induce ad un aumento ritardato di produzione e della domanda attesa

Come si vede "Order Rate" aumenta improvvisamente dopo 20 settimane. Expected Demand segue questo cambiamento lentamente e dopo un cero numero di settimane esso si porta al nuovo livello di ordine.
La produzione, invece, incrementa, rapidamente come gli ordini. Per capire bene perché la produzione si comporta in questo modo bisogna esaminare anche il comportamento delle due variabili "Inventory" e "Desired Inventory".


 


Top| Sommario| << Precedente | Successiva >>
>> Home Page www.unitec.it <<